Industria 4.0: Elettromeccanica Angelini a supporto della rivoluzione nei sistemi produttivi


Il concetto Industria 4.0 è da qualche anno direttamente connesso all’innovazione delle imprese, ma non può essere racchiuso in un semplice rinnovamento: si tratta di una vera e propria rivoluzione che va a stravolgere i criteri produttivi fino ad oggi in uso, aprendoli alla totale automazione ed interconnessione. Industria 4.0, quindi, è il frutto della quarta rivoluzione industriale, che segue le prime tre (1784: nascita della macchina a vapore - 1870: produzione di massa con l’uso dell’elettricità – 1970: avvento dell’informatica ed avvio del processo di digitalizzazione) e si sostanzia in quattro direttrici di sviluppo.

La prima riguarda l’utilizzo dei dati, la potenza di calcolo e la connettività e si declina in big data, open data, Internet of Things, machine-to-machine e cloud computing per la centralizzazione delle informazioni e la loro conservazione. La seconda è quella degli analytics: una volta raccolti i dati, bisogna ricavarne valore. Oggi solo l’1% dei dati raccolti viene utilizzato dalle imprese, che potrebbero invece ottenere vantaggi a partire dal “machine learning”, dalle macchine cioè che perfezionano la loro resa “imparando” dai dati via via raccolti e analizzati.  La terza direttrice è l’interazione tra uomo e macchina, che coinvolge le interfacce “touch” e la realtà aumentata. Infine c’è tutto il settore che si occupa del passaggio dal digitale al “reale” e che comprende la manifattura additiva, la stampa 3D, la robotica, le comunicazioni, le interazioni machine-to-machine e le nuove tecnologie per immagazzinare e utilizzare l’energia in modo mirato.

“Di fronte a questo processo – afferma Mattia Angelini, titolare di Elettromeccanica Angelini – noi come impresa che opera nel campo dell’impiantistica e dell’energia, non possiamo certamente stare fermi a guardare. La nostra storia, giunta a quasi 60 anni di attività, ci insegna che ogni innovazione epocale deve trovarci pronti e capaci di interagire con le imprese che stanno approcciando percorsi di questo tipo. Non è nelle nostre corde certamente progettare ristrutturazioni della produttività di un’azienda in Industria 4.0, ma siamo pronti a supportare tali imprese in tutto ciò di nostra competenza: mi riferisco principalmente alle componenti elettriche e ai cablaggi strutturati delle reti dati in rame e soprattutto fibra ottica, a servizio di macchinari innovativi, un tipo di servizio avanzato che non tutti sono in grado di effettuare e sul quale abbiamo affinato specifiche professionalità all’interno del nostro staff, già apprezzate in diversi contesti. Ne sono esempio gli interventi curati presso la Torneria Ranieri, in merito agli allacciamenti di impianti automatizzati per la lavorazione dei metalli o quelli presso Oleodinamica Ricambi a proposito di un innovativo magazzino verticale, totalmente robotizzato”.

“Un concetto, quello della specializzazione in generale e in Industria 4.0 in particolare – conclude Mattia Angelini – che da sempre è alla base del nostro lavoro e lo qualifica in un contesto economico, come valore aggiunto che fa la differenza su un mercato, che non è più recettivo verso soluzioni di standardizzazione dei servizi, ma che richiede forti livelli di customizzazione e di innovazione”.

News

Image

Stefano Bonaccini in visita a Elettromeccanica Angelini

Lunedì 3 giugno Stefano Bonaccini, presidente della Regione Emilia-Romagna e ...
Image

Agrovoltaico e Agrosolare: incentivi a fondo perduto per le imprese agricole

Per le imprese agricole è giunto il momento di investire sul fotovoltaico, gr...
Image

Fotovoltaico: con il bonus ristrutturazioni detrazioni 50% senza dover presentare la CILA

Nel panorama delle agevolazioni fiscali per realizzare un impianto fotovoltai...
Image

Bonus colonnine di ricarica domestiche: contributo pari all’80% dell’investimento. Le domande dal 19 ottobre al 2 novembre 2023

La scelta di promuovere l’utilizzo di auto elettriche tramite incentivi all’a...
Loading…