Bonus Casa e Ecobonus: gli aggiornamenti della Legge di Bilancio 2018


Dopo l’approvazione e la pubblicazione del testo ufficiale della Legge di Bilancio 2018 è più evidente e chiara la situazione in merito al Bonus Casa 2018, ovvero tutte le agevolazioni previste per chi effettua lavori entro le mura domestiche. Gli aspetti più interessanti riguardano la conferma della proroga del bonus ristrutturazioni e mobili e le nuove aliquote di detrazione per l’Ecobonus, per lavori avviati a partire dal 1° gennaio 2018.

Un’importante conferma, inoltre, riguarda la detrazione del 50% fino a 96.000 euro di spesa, prorogata anche per lavori di ristrutturazione cominciati dal 1° gennaio 2018; di nuova introduzione, invece il bonus verde, detrazione del 36% e fino a 5.000 euro di spesa per la cura di giardini e terrazzi privati. Per quanto concerne l’Ecobonus 2018, che ricordiamo è un'agevolazione fiscale prevista per i contribuenti che sostengono spese per interventi di riqualificazione energetica in casa, in edifici condominiali, in uffici, negozi e capannoni, che consiste in una detrazioni dall’Irpef se la spesa è effettuata per aumentare l'efficienza energetica degli edifici già esistenti.

Sono, quindi, spese detraibili tramite Ecobonus quelle per ridurre il fabbisogno energetico per il riscaldamento, per migliorare e mantenere il calore all'interno dell'edificio come ad esempio la pavimentazione, finestre e infissi o coibentazioni, oltre che per l’installazione di pannelli solari e sostituire gli impianti di climatizzazione invernale. L’obiettivo, dunque, è molto chiaro: meno spreco di energia, più risparmio e maggiore efficienza energetica.  La detrazione Irpef spettante per questo tipo di interventi è al 65% ma siamo in attesa delle novità che il governo inserirà nella nuova legge di bilancio 2018.

Il tetto di spesa massima con l'Ecobonus, a prescindere dalla categoria catastale degli immobili esistenti, è il seguente:
- Interventi riqualificazione energetica di edifici esistenti: 100.000 euro;
- Involucro edifici esistenti (pareti, finestre e infissi): 60.000 euro;
- Installazione di pannelli solari: 60.000 euro;
- Sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale: 30.000 euro.

Per effetto della nuova legge di Bilancio 2018 le percentuali ammesse alla detrazione sono le seguenti:
1 - spese di sostituzione di infissi e schermature: detrazione scende al 50%;
2 - caldaie a condensazione: per chi sostituisce la caldaia, dal 2018, spetta la detrazione al 65% (se si installa una caldaia a condensazione di classe A con contestuale istallazione di sistemi di termoregolazione evoluti), al 50% (se si istalla una caldaia a condensazione di classe A), allo 0% se si istalla una caldaia di classe B.
3 – pannelli solari e impianti fotovoltaici: detrazione al 50%.

Per qualsiasi approfondimento contattare l’ufficio tecnico di Elettromeccanica Angelini: tel. 0543.743481 – info@angelinisrl.it

News

Image

Superbonus 110%: Elettromeccanica Angelini pronta allo sconto in fattura

Con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale (n. 180 del 18 luglio 2020) del...
Image

Ventilazione meccanica controllata: efficienza energetica e benefici per la salute

La ventilazione meccanica controllata è un’ottima soluzione, oltre che in ter...
Image

Superbonus 110%: una maxi detrazione per rilanciare l’economia

Il decreto Rilancio Italia approvato dal Governo, contiene anche il cosiddett...
Image

Elettromeccanica Angelini a fianco dello sviluppo di Zoofilia

Nel panorama delle aziende locali che dimostrano capacità imprenditoriale e f...

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK

Loading…